NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Cookies policy

Accesso Utenti

Top Panel
Domenica, 24 Giugno 2018

La speleologia è un’attività di ricerca che si svolge nel fantastico mondo sotterraneo. Ambienti di una varietà incredibile: saloni enormi e ...
Leggi tutto
la speleologia è un’attività di ricerca che si svolge nel fantastico mondo sotterraneo. Ambienti di una varietà incredibile: saloni enormi e ...
Leggi tutto
Programma del corso:MERCOLEDì 9 MAGGIO, H 21 - Serata di introduzione al corso. Informazione sui rischi associati all'attività. Abbigliamento e ...
Leggi tutto
La straordinaria condizione di siccità di questa estate ha portato con sé diversi aspetti, alcuni dei quali mai osservati in precedenza. E’ il ...
Leggi tutto
Da pochi giorni si è concluso il quinto stage di speleologia e chi meglio dei giovani allievi poteva descrivere meglio l'esperienza? Ecco di seguito ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
...Alessandro Gogna ha vissuto lo spirito e la pratica di entrambi questi momenti: <da che mondo è mondo ci sono stati tempi nuovi e sempre ci ...
Leggi tutto
Ero ancora in mezzo al mare per lavoro quando Gigi mi chiamò per questo nuova avventura. Croazia, la terra dei Balcani dove tra bianche spiagge ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
Cosa fare in caso di incidente in grotta, montagna, o in un semplice sentiero? Come aiutare un amico in difficoltà in attesa dell’arrivo dei ...
Leggi tutto
Prev Next

Rilievo Ipogeo - Aquisizione

  • Categoria principale: ROOT
  • Pubblicato: Giovedì, 15 Ottobre 2009 14:47
  • Visite: 25297
  • 15 Ott


AQUISIZIONE DATI


Il rilevo è una procedura lunga e laboriosa che si compone di due fasi la prima di raccolta dati  la seconda di restituzione grafica. La squadra da rilevo e formata da almeno due persone, una che si dedica alla misurazione con gli strumenti sopraccitati, l’altra alla trascrizione dei dati con eventuali annotazioni di particolare rilevanza e la tracciatura dei capisaldi. 
Per comprendere quali tipo di dati abbiamo bisogno per disegnare una grotta, prendiamo come esempio una galleria ideale :



Immaginiamo che una linea K) percorra l’intera galleria, se la galleria fosse dritta ci sarebbero due punti P), uno di inizio ed uno di fine, in presenza di variazione di direzione o pendenza abbiamo l’esigenza di avere più punti P0, P1, P2, P3, questi si chiamano capisaldi , per definire la loro posizione nello spazio abbiamo bisogno di sapere la distanza tra un punto P0) e quello successivo P1) la direzione azimut (α) l’inclinazione zenit (β) ed infine una misura di lunghezza che definisce il punto rispetto le pareti della galleria un alto, un basso, un destro e un sinistro .
Tutti questi dati andranno riportati in un taccuino detto di campagna , è formato da fogli due a due: uno rappresenta una tabella, e l’altro è un foglio a quadretti dove fare degli schizzi che possono aiutare nella restituzione grafica.



Lo scopo è quello di creare una poligonale ovvero una linea spezzata che collega tutti i punti; ogni tratta della poligonale è chiamata battuta, ogni battuta permette, quindi, di definire ogni punto (caposaldo) nello spazio.
In fase di raccolta i capisaldi vengono contraddistinti con dei numeri o lettere progressive e vengono marcati sul campo in modo che sia visibile, il loro posizionamento deve essere tale che da ogni caposaldo sia possibile traguardare il successivo e il precedente, utile a tale scopo, è il puntamento laser che permette di definire il caposaldo successivo in modo preciso e veloce.


Le misurazioni vanno fatte seguendo la successione di punti considerando lo zero come punto di partenza, che può essere il punto di ingresso o il punto più interno alla grotta, è importante aver chiara la successione e la direzione di rilevamento in quando i dati di lunghezza relativi al destro e sinistro sono sempre riferiti traguardando il caposaldo successivo, inoltre questi due dati vanno presi in modo perpendicolare al dato della lunghezza, differentemente, deve essere annotato, questo per facilitare la restituzione.



Utile è disegnare lo spaccato dei capisaldi.



La figura mostra anche le misurazioni di: alto, basso, destro e sinistro, per ogni caposaldo; le misure si intendono quelle massime dal punto, quindi è facile trovarsi nella condizione di sommare più misure per un unico dato in quanto la cavità difficilmente è regolare; è doveroso dire che in una restituzione grafica 1: 300 o 1:500 risulta difficile apprezzare pochi centimetri di differenza il che ci permette, solo per questi dati, di fare degli arrotondamenti in fase di misurazione.
In presenza di ambienti più grandi o di rami laterali chiusi è necessario tracciare una poligonale secondaria:
poligonale per irraggiamento si esegue posizionando un caposaldo centrale sulla poligonale principale e da questo si battono tante tratte quante risultano necessarie a definire la forma del salone, partendo da un punto e muovendosi in senso orario e contrassegnandoli con una lettera per differenziandoli dai punti della poligonale principale.



Poligonale secondaria chiusa in questo caso si segue il profilo delle pareti della sala cominciando da un caposaldo della poligonale principale e terminando sullo stesso.


Poligonale secondaria aperta è il metodo per rilevare dei rami laterali che solitamente chiudono, si battono i punti come la poligonale principale, alla quale deve essere agganciata.