NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Cookies policy

Accesso Utenti

Top Panel
Lunedì, 23 Aprile 2018

La speleologia è un’attività di ricerca che si svolge nel fantastico mondo sotterraneo. Ambienti di una varietà incredibile: saloni enormi e ...
Leggi tutto
la speleologia è un’attività di ricerca che si svolge nel fantastico mondo sotterraneo. Ambienti di una varietà incredibile: saloni enormi e ...
Leggi tutto
Programma del corso:MERCOLEDì 9 MAGGIO, H 21 - Serata di introduzione al corso. Informazione sui rischi associati all'attività. Abbigliamento e ...
Leggi tutto
La straordinaria condizione di siccità di questa estate ha portato con sé diversi aspetti, alcuni dei quali mai osservati in precedenza. E’ il ...
Leggi tutto
Da pochi giorni si è concluso il quinto stage di speleologia e chi meglio dei giovani allievi poteva descrivere meglio l'esperienza? Ecco di seguito ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
...Alessandro Gogna ha vissuto lo spirito e la pratica di entrambi questi momenti: <da che mondo è mondo ci sono stati tempi nuovi e sempre ci ...
Leggi tutto
Ero ancora in mezzo al mare per lavoro quando Gigi mi chiamò per questo nuova avventura. Croazia, la terra dei Balcani dove tra bianche spiagge ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
Cosa fare in caso di incidente in grotta, montagna, o in un semplice sentiero? Come aiutare un amico in difficoltà in attesa dell’arrivo dei ...
Leggi tutto
Prev Next

Spleogenesi - Sistema carsico

  • Categoria principale: ROOT
  • Pubblicato: Mercoledì, 21 Ottobre 2009 07:30
  • Visite: 20909
  • 21 Ott

 

1.3 SISTEMA CARSICO

 

Un sistema carsico sotterraneo è un sistema di cavità tra loro collegate ed accessibili dall’esterno. A seconda che siano o meno percorse dall’acqua vengono suddivise in gallerie attive, semiattive e fossili. Un sistema carsico possiede una forma geometrica derivata dagli effetti combinati di vari fattori quali ad esempio la sedimentazione, che condiziona spessore ed estensione della zona permeabile; la tettonica, responsabile della pendenza e della fatturazione degli strati di sedimentazione.

Un sistema è generalmente suddiviso in quattro zone ideologiche fondamentali:

zona superficiale di assorbimento,

zona di trasferimento verticale (Vadosa)

zona dei movimenti misti (Vadosa)

zona satura (Freatica).

 

Zona di assorbimento comprende tutta quella superficie le cui acque andranno ad alimentare il collettore principale, in questo territorio si distinguono due zone: assorbimento disperso, in cui l'acqua è assorbita attraverso le microfratture, le doline e pozzi, e zone di assorbimento in massa, come gli inghiottitoi, dove l'acqua entra in grande quantità. Il sistema carsico può essere alimentato da bacini che non sono strettamente legati al massiccio ( vedi le polje ) in cui una zona impermeabile si trova a contatto con il sistema.

Zona di trasferimento verticale formata da una rete di vuoti drenanti (vadosa) anche di grande dimensioni che consentono il trasferimento, essenzialmente per gravità, della massa idrica che durante le precipitazioni sono di notevole quantità, verso i condotti più profondi fino alla zona satura.

Zona dei movimenti misti in cui i moti dell’acqua hanno un comportamento sia verticale che orizzontale, in cui le acque di ruscellamento confluiscono in fiumi sotterranei che preludono all’acquifero profondo.

Zona satura è costituita da quella parte dell’intero sistema carsico nel quale il reticolo di gallerie è completamente pieno d’acqua (freatico) e rappresenta il volume totale dell’acquifero. Questa zona è soggetta a oscillazioni del volume chiamato livello piezometrico o superficie piezometrica e rappresenta il livello che raggiunge l’acqua, invadendo le zone sovrastanti, in occasione di piene.

Come viene “assorbita”, l’acqua viene restituita dalla zona che possiamo definire di affioramento. La fuoriuscita può avvenire all’aria libera, ed è allora facilmente individuabile, esce da gallerie debolmente inclinate lungo le quali scorre a pelo libero; oppure sotto pressione da sorgenti o fratture della roccia; oppure può risalire da grande profondità, altre volte il sistema ipogeo ha il suo sbocco sotto uno strato di depositi alluvionali, oppure da sorgenti sottomarine. Le sorgenti possono essere attive, da cui l’acqua esce perennemente, o semi attive che funzionano da troppo pieno in occasione di piene.

 

 

Bibliografia:

F. Cossutta - chimica e carsificazione

G. Bianucci, E. Ribaldone Bianucci - La chimica delle acque sotterranee

Autori vari – Manuale di speleologia – Cai

Collignon B. – Il manuale di speleologia

Greppi G. – Idrologia