NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Cookies policy

Accesso Utenti

Top Panel
Mercoledì, 22 Novembre 2017

La straordinaria condizione di siccità di questa estate ha portato con sé diversi aspetti, alcuni dei quali mai osservati in precedenza. E’ il ...
Leggi tutto
Da pochi giorni si è concluso il quinto stage di speleologia e chi meglio dei giovani allievi poteva descrivere meglio l'esperienza? Ecco di seguito ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
...Alessandro Gogna ha vissuto lo spirito e la pratica di entrambi questi momenti: <da che mondo è mondo ci sono stati tempi nuovi e sempre ci ...
Leggi tutto
Ero ancora in mezzo al mare per lavoro quando Gigi mi chiamò per questo nuova avventura. Croazia, la terra dei Balcani dove tra bianche spiagge ...
Leggi tutto
Il Gruppo Speleologico Lunense organizza sotto l'egida della Scuona Nazionale di Speleologia CAI il quarto stage di avvicinamento alla speleologia, ...
Leggi tutto
Cosa fare in caso di incidente in grotta, montagna, o in un semplice sentiero? Come aiutare un amico in difficoltà in attesa dell’arrivo dei ...
Leggi tutto
Lo scorso autunno una nutrita squadra di speleo si recò al Bombassei per il suo disarmo, per portare fuori i chilometri di corde che senza ...
Leggi tutto
Domenica 3 Luglio 2016 - Continuano le risalite al MilazzoRisalita al femminile la scorsa domenica all'abisso Franco Milazzo. Durante una veloce ...
Leggi tutto
Speleo Attitude alla fortezza "Firmafede" di Sarzana   23 – 24 aprile 2016. È il terzo anno che il GSLunense ha partecipato al raduno delle ...
Leggi tutto
Prev Next

Continuano le esplorazioni all'abisso Bombassei

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Dall'inizio dell'estate 2013, Il Gruppo speleologico lunense si è unito ad una iniziativa esplorativa dell'Unione Speleologia Pratese e di Leonardo Piccini, libero speleologo toscano, all'Abisso Bombassei. L'abisso si apre con una profonda fenditura nella roccia nel fianco ovest del pizzo delle Saette a quota 1565 m s.l.m .La cavità è stata scoperta dal Gruppo Speleologico Bolognese negli anni 60.

Foto di Marc Faverjon

Le prime esplorazioni si erano arrestate su di una frana, incontrata a 200 metri di profondità, alla base del pozzo di ingresso che impedisce la prosecuzione della discesa. Da allora l'esplorazione dell'abisso era stata data per conclusa. La nuova iniziativa di ricerca si è originata durante una punta esplorativa nell'estate del 2012 dall'intuizione di Leonardo (UniFi), Giampaolo (USP) e Fabio (USP) di traversare il pozzo di ingresso  alla ricerca di un passaggio alternativo.

Foto di Marc Faverjon

Questa "finestra" effettivamente individuata a 50m di profondità ha portato alla scoperta di un magnifico sistema di pozzi paralleli che ha permesso di spingere le esplorazioni fino alla profondità di 400m.Le esplorazioni sono tutt'ora in corso, all'inseguimento dell'imponente flusso d'aria che attraversa la cavità e che indica la presenza di ancora altro vuoto vergine da illuminare.
La ricerca è particolarmente stimolante per la quota a cui si trova l'ingresso che fa sperare ancora in un grosso dislivello potenziale prima di raggiungere la zona satura in cui tutte le cavità della montagna sono allagate permanentemente dall'acquifero carsico e che rappresenta il traguardo ideale di ogni esplorazione speleologica. Basandosi sulla quota delle sorgenti che riportano in superficie l'acqua che attraversa l'abisso, il livello di falda dovrebbe trovarsi intorno ai 5-600 m s.l.m. .

Foto di Marc Faverjon

Il viaggio sarà lungo e per nulla scontato. Solo qualche volta i capricci della montagna consentono agli speleologi di raggiungere le azzurrine limpidezze dei laghi sifone nel proprio ventre.  Frane, strettoie, meandri, labirinti senza uscita e lunghe ore di fatica nell'oscurità ci separano dalla meta. Vi terremo aggiornati!